« Torna agli articoli SERIE B1: BUONA LA PRIMA! LA FEMMINILE CONQUISTA IL BRONZO

08 marzo 2015 | Silvia Carabelli

Mortara, Sabato 7 marzo 2015: primo atto del campionato di serie B1 GAF, quello in cui ci si gioca il passaggio in serie A2, per intenderci.
L’attesa finalmente finisce e la rincorsa all’obiettivo ambizioso e folle ha inizio. La Lombardia è l’ultima regione italiana a gareggiare, le altre hanno già mostrato il loro potenziale nelle settimane precedenti.
La classifica finale decreta che, a parte la Brixia, che gareggia con le riserve della serie A1 e che non può passare in serie A perché vi è già, solo la Sampietrina di Seveso riesce a tener testa alle Fanfulline, TERZE in regione, e quarte, anche se provvisoriamente, nella classifica generale a livello nazionale.
Alla finale di Maggio, si qualificano le prime quaranta d’Italia e saranno proprio le prime 4 che quest’anno passeranno in serie A2. Insomma un risultato alla nostra portata, soprattutto considerando che le nostre guerriere hanno regalato agli avversari molti punti perché i tecnici hanno deciso di provare quasi tutti i nuovi elementi preparati nel corso dell’inverno.
Per Marta Uggeri, in gara alla trave e alle parallele (Tot. 19,25), è stato l’esordio in serie B. Una caviglia slogata e un po’ di tensione hanno pregiudicato la sua prestazione, ma la testa è dura e la voglia di rimediare e dimostrare il suo valore è tanta: molti i nuovi elementi presentati e qualcuno ancora da assimilare, ma la REGINA di Caserta, prima classificata al Trofeo CONI dell’anno scorso, sa cosa bisogna fare per vincere e lo dimostrerà nella prossima prova!
Alessia Simoncini, che era riserva, all’ultimo momento ha dovuto sostituire Arianna Bellan, vittima di un infortunio al piede. La giovane pavese, ormai lodigiana onoraria, inserita per l’emergenza viste le precarie condizioni fisiche delle compagne, ha sfoderato il suo talento al corpo libero e alle parallele, totalizzando 23,40 punti. Di notevole pregio la sua prestazione al corpo libero, che ha strappato gli applausi del pubblico per la travolgente energia e dinamicità e che le ha permesso di chiudere a pochi decimi dalla ginnasta della nazionale, Sofia Busato (Brixia).
Emanuela Petrean è scesa in campo al corpo libero conquistando un punteggio di 11,95, che vale oro perché la ginnasta è finalmente riuscita a vincere, almeno in parte, timidezza e insicurezza, sfoggiando l’eleganza e l’armonia che la contraddistinguono. “Ha fatto il salto di qualità che ci aspettavamo: da anatroccolo finalmente si è trasformata in cigno, grazie anche alla nuova coreografia che le allenatrici Rosanna (Baseggio n.d.A.) e Monica (Vullo n.d.A.) le hanno cucito addosso”, commenta soddisfatto il tecnico Stefano Barbareschi.
Benedetta Migliorati, dona alla squadra il suo prezioso contributo alla trave e al volteggio, totalizzando 25,25 punti. Vittima di una fastidiosa infiammazione alla tibia, riesce comunque a portare a termine un’ottima trave, mentre al volteggio sale in cattedra con un salto “SPAZIALEEEEE” e un punteggio di 13,70, che solo una strepitosa Villa Gorgia (punti 13,90) riesce a superare.
Lisa Uggeri, un nome una garanzia, non può che fare da apripista al suo attrezzo, la trave, e con freddezza e determinazione porta a termine un esercizio perfetto, privo di sbavature, rompendo così il ghiaccio e trascinando al successo le compagne di squadra. Al volteggio stupisce anche se stessa eseguendo uno Tsukahara Carpiato nuovo di zecca e sfiorando i 13 punti. Totale sui due attrezzi: punti 25,80.
Brave tutte, davvero!, ma l’impresa più importante l’ha compiuta la capitana diciannovenne Giorgia Perelli, in campo alle parallele, al corpo libero e al volteggio, per un totale di 37,70 punti! Una prova di carattere e determinazione la sua, perché lunedì si era quasi distrutta un piede nel provare la diagonale del doppio indietro carpiato e solo venerdì era riuscita a provare di nuovo l’esercizio, malgrado la caviglia dolorante. La sua gara è stata un crescendo di forza, grinta, e passione, aprendo la strada alle compagne più giovani con tre attrezzi da prima della classe. Al corpo libero ha rischiato il tutto e per tutto, eseguendo in piedi con una freddezza incredibile il doppio carpiato che l’ha bloccata in settimana, poi le gambe hanno ceduto un po’, ma ha trovato la forza di concludere un esercizio da applausi. Al volteggio le gambe un po’ pesanti l’hanno costretta a ripiegare sul salto che le ha dato il bronzo di specialità l’anno scorso, eseguito con spietata sicurezza. Il nuovo salto, molto più complesso e di più alto valore, vedrà la luce prossimamente. Le parallele, “il suo attrezzo”, sono la dimostrazione di cosa vuol dire “volere è potere”. Sfiora i 12 punti, traguardo personale, inserendo il salto “RAY”, che inseguiva fin dai primi anni alla Ginnastica Pavese e che finalmente è riuscita a realizzare. “Giorgia è un esempio raro, un faro, un riferimento per tutti, continua a stupire e a stupirmi nonostante gli anni di attività. Il nostro, un feeling pazzesco fin dai primi passi in palestra, interrotto solo da qualche anno di buio e false promesse, poi riuniti di nuovo lo scorso anno grazie alla Ginnastica Fanfulla. Spesso ci capita di provare strade folli e utopistiche, alle quali solo noi crediamo, come è successo oggi, ma che spettacolo e che gioia quando poi arrivano i risultati! Grazie GIO’!”, queste le parole, quasi commosse, dell’allenatore Stefano Barbareschi.
I punti totalizzati dalla squadra sono 143,350, ben 6 in più della migliore prestazione dello scorso anno e potrebbero anche bastare per accedere alla finalissima, ma “noichecicrediamo” vogliamo la sicurezza e già nella prossima prova del 16 Aprile, sempre al Palamassucchi di Mortara, aspiriamo a tutt’altro risultato. Forza ragazze, uniamo le mani e fuori la grinta!

Clicca qui per vedere l’album fotografico

Clicca qui per vedere la classifica

+Copia link

Privacy

Valida dal: 20 maggio 2018

 

INFORMATIVA RESA AI SENSI DEGLI ARTT. 13-14 DEL GDPR (GENERAL DATA PROTECTION REGULATION) 679/2016

 

 

Gentili Associato e non associato, il trattamento dei dati personali sarà improntato come da normativa indicata sui principi di CORRETTEZZA, LICEITÀ, TRASPARENZA e di TUTELA DELLA SUA RISERVATEZZA E DEI SUOI DIRITTI. Ai sensi dell’articolo 13 del GDPR 679/2016, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni:

 

I dati personali rilasciati al momento dell’iscrizione (nome, cognome, indirizzo email, indirizzo di residenza, luogo e data di nascita e Codice Fiscale) saranno oggetto:

 

·         in relazione ad obblighi legali, fiscali, assicurativi e statutari:

 

-       di trattamento relativo alle finalità istituzionali esercitate dell’associazione

 

-       di trattamento finalizzato a rendere possibile la vita associativa nell’Associazione che, tra l’altro, può comportare la diffusione dei dati personali nei comunicati stampa e negli articoli periodicamente pubblicati e diffusi anche online

 

-       di trattamento finalizzato agli obblighi amministrativi, fiscali e contabili dell’associazione stessa (ivi compresa l’emissione di ricevute, la produzione di certificazioni telematiche, la tenuta del libro degli associati, etc.)

 

-       di trattamento relativo alla condivisione dei dati con gli Enti sportivi a cui l’associazione è affiliata ed agli altri enti e aziende con cui l’Associazione entra in contatto per fini istituzionali, assicurativi e per lo svolgimento o la partecipazione a manifestazioni, competizioni ed altre attività istituzionali.

 

·         In relazione a necessità di profilazione e di comunicazione delle attività dell’Associazione:

 

-       di trattamento connesso alla necessità di comprendere, per il raggiungimento delle comuni finalità istituzionali statutarie, quali siano le attività più idonee per gli associati/tesserati/utenti/clienti

 

-       di trattamento connesso alla necessità di proporre le attività più idonee agli associati/tesserati/utenti/clienti

 

-       di trattamento connesso alla necessità di informare gli associati circa le attività dell’Associazione mediante Newsletter

 

(I dati raccolti potranno essere comunicati, allo studio Minoja-Carabelli consulente fiscale dell’associazione, per adempiere agli obblighi fiscali e ai collaboratori interni dell’Associazione per fini organizzativi.)

 

Si informa che, tenuto conto delle finalità del trattamento come sopra illustrate, il conferimento dei dati è obbligatorio ed il loro mancato, parziale o inesatto conferimento potrà avere, come conseguenza, l’impossibilità di svolgere l’attività dell’Associazione e di assolvere agli adempimenti previsti dallo statuto stesso.

 

Ove il soggetto che conferisce i dati abbia un'età inferiore ai 18 anni, tale trattamento è lecito soltanto se e nella misura in cui, tale consenso è prestato o autorizzato dal titolare della responsabilità genitoriale per il quale sono acquisiti i dati identificativi sopra citati.

Il trattamento sarà effettuato dal personale incaricato dall’associazione mediante strumenti manuali e/o informatici e telematici con logiche di organizzazione ed elaborazione strettamente correlate alle finalità stesse e comunque in modo da garantire la SICUREZZA, L’INTEGRITÀ e la RISERVATEZZA dei dati stessi nel rispetto delle misure organizzative, fisiche e logiche previste dalle disposizioni vigenti.

Si informa che i dati dell’associato e/o del tutore legale e le informazioni relative alle loro attività sono comunicati, con idonee procedure, a fornitori di servizi software (TeamArtist) anche operanti al di fuori del territorio nazionale (anche extra UE).

I dati personali vengono conservati per tutta la durata del rapporto di associazione e/o mandato e, nel caso di revoca e/o altro tipo di cessazione del rapporto, nei termini prescrizionali indicati nell’art. 2220 del Codice Civile.

 

Infine fornendo il consenso alla presente informativa sulla privacy:

 

                              

 

 

Lei potrà, in qualsiasi momento, esercitare i diritti:

- di accesso ai dati personali;

- di ottenere la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che lo riguardano nei casi in cui ciò non confligga con altre disposizioni di legge;

- di opporsi al trattamento;

- di opporti alla portabilità dei dati;

- di revocare il consenso, ove previsto nei casi in cui ciò non confligga con altre disposizioni di legge: la revoca del consenso non pregiudica la liceità del trattamento basata sul consenso conferito prima della revoca;

- di proporre reclamo all'autorità di controllo (Garante Privacy).

L’esercizio dei suoi diritti potrà avvenire attraverso l’invio di una richiesta mediante email all’indirizzo PEC: gin.fanfull@pec.it

Il Titolare del trattamento dati è l’Associazione Fanfulla 1874 – Asd Ginnastica e Scherma                                                   con sede legale in Lodi - (LO) - 26900, Piazzale degli Sport snc. Il Responsabile del Trattamento, cui è possibile rivolgersi per esercitare i diritti di cui all'Art. 12 e/o per eventuali chiarimenti in materia di tutela dati personali, è raggiungibile all’indirizzo PEC: gin.fanfulla@pec.it

 

IL TITOLARE

L'Associazione Fanfulla 1874 – Asd Ginnastica e Scherma