Archivio

Prime Prove Regionali 2016: “È stata dura ma ne è valsa la pena!” Prime Prove Regionali 2016: “È stata dura ma ne è valsa la pena!” 29 febbraio 2016 - Ambra Ferranti di Valentina ChiodaroliSpesso si dice: "È stata dura ma ne è valsa la pena!"Ebbene, questa frase calza a pennello per ognuna delle prime prove regionali dei tre campionati in cui le nostre Fanfulline sono state impegnate.Le prime a scendere in campo in quello che è il campionato più complesso nella categoria Allieve sono state le più giovani: Cecchi Giuditta, Consolino Sara, Gerges Miral, Madonini Aurora e Lupi Carlotta . Per loro l'obiettivo da raggiungere era la sola partecipazione, infatti il livello di preparazione delle ginnaste avversarie era, come da pronostico, molto alto, ma i tecnici della Fanfulla hanno voluto far capire alle loro atlete a che punto sono arrivate con il loro duro lavoro e fin dove vogliono spingersi continuando a farlo. Certo rimane un po' di amarezza per il piazzamento modesto ma vedere le bimbe nuovamente in palestra il giorno successivo con la carica di chi vuol dare il massimo rende dolce ogni salita impervia.Nel Torneo Allieve si sono invece presentate in pedana Gaia Cecere ed Elena Redaelli, rispettivamente 17^ e 59 ^ su 106 partecipanti. Concentrate nei primi tre attrezzi, hanno pagato pegno nel quarto e più ostico, la trave ma l'esperienza maturata finora in gara ha fatto sì che Elena e Gaia siano riuscite a gestire meglio la tensione nella prova del Campionato di serie B2 dove hanno esordito insieme alle ginnaste più "mature" .Le nostre squadre erano due, la squadra A, formata da Petrean Emanuela, Pernigoni Alice e Gaia Cecere, si è classificata 16^ raggiungendo l'obiettivo prefissato di entrare nelle prime 20 in regione, la squadra B, formata da Porro Sabrina, Fratantoni Lara, Cabrini Sarà e Elena Redaelli, ha occupato invece la 32^ posizione.Al di là dei risultati positivi o negativi, è impagabile vedere le ginnaste grandi sostenere e incitare le più giovani, e vedere una nostra atleta esultare dopo un difficile salto al volteggio e sentirle dire che non smetterà mai di fare ginnastica .Sabato 27 è iniziata la seconda fase di questi campionati. Sperando di poter passare alle fasi nazionali continuiamo a seguire le Fanfulline e a fare il tifo per loro! Leggi tutto Condividi
+Copia link
1° Prova Trofeo Fanfulla: tutti i risultati! 1° Prova Trofeo Fanfulla: tutti i risultati! 15 febbraio 2016 - Ambra Ferranti Domenica 24 gennaio, alla Palestra Ghisio, si è svolta la 1° Prova del Trofeo Fanfulla 2016, la gara che la società bianconera promuove e organizza per permettere a ginnaste e ginnasti del lodigiano di confrontarsi. Con un nuovo regolamento, che introduce il criterio dei valori di difficoltà a discriminare le categorie Standard e Plus, una nuova società partecipante, l'Alveare, e una nuova disciplina, la Ritmica, l'edizione 2016 ha portato parecchie novità.8 categorie in gara, 190 tra atlete e atleti, 5 società partecipanti.Ecco i podi di tutte le categorie:GIOVANISSIME1°Calori Matilde - Crespiatica2°Melis Ludovica - Ghisio 3° Foini Anna - CasalpusterlengoGuarda la classificaGIOVANISSIME PLUS1° Bellido Miriam - Ghisio2° Dossena Marta - Ghisio3° Uggeri Alessia - GhisioGuarda la classificaALLIEVE1° Baroni Cecilia - Virtus et Labor 2° Dima Georgia - Virtus et Labor 3° Mazzacorati Camilla - Virtus et LaborGuarda la classificaALLIEVE PLUS1° Dosio Margherita - Casalpusterlengo 2° Mazzola Margherita - Virtus et Labor 3° Benzoni Ilaria - Virtus et LaborGuarda la classificaJUNIOR1° Bettani Chiara - Casalpusterlengo 2° Pancotti Sara - Casalpusterlengo3° Bossi Giulia - CasalpusterlengoGuarda la classificaSENIOR1° Poiani Alessia - Ghisio 2° Delledonne Elisa - Casalpusterlengo 3° Foti Francesca - GhisioGuarda la classificaMASCHI1° Branca Lorenzo - Fanfulla 2° Palo Tommaso - Fanfulla 3° Capobianco Matteo - FanfullaGuarda la classificaMASCHI PLUS1° Pedetti Andrea - Fanfulla 2° Borsotti Jacopo - Fanfulla 3° Vicentini Niccolò - FanfullaGuarda la classificaRITMICA1° Lorusso Paola - Fanfulla 2° Ferrario Stella - Fanfulla 3° Mantovani Matilde - FanfullaGuarda la classificaCi vediamo il 20 marzo per la 2° Prova!!! Leggi tutto Condividi
+Copia link
Rimini, 12 febbraio 2016.​ 5° posto all’esordio in serie B nazionale! Rimini, 12 febbraio 2016.​ 5° posto all’esordio in serie B nazionale! 14 febbraio 2016 - Ambra Ferranti di Stefano BarbareschiRitorno al futuro.Abituati a iniziare il Campionato dalle qualificazioni nelle sedi regionali, in palestre addestrative spesso con attrezzi logori e consumati, alla presenza di qualche decina di genitori, è stato emozionante ritrovarsi in un Palasport enorme (105 Stadium di Rimini). Attrezzi nuovi da competizione come negli appuntamenti internazionali, 12 squadre femminili e 12 maschili di tutta Italia insieme contemporaneamente, ritrovarsi a provare con le ginnaste che parteciperanno alle prossime olimpiadi di Rio 2016, Ferlito, Meneghini, Ugrin, Mariani, Campana... e tante altre che ambiscono a vestire la maglia azzurra. Prima prova e già valida per il campionato, gara in notturna (dalle 18:00 alle 23:00), tutto nuovo tutto da scoprire, ma che bello essere lì! Se pensiamo da dove siamo partiti 4 anni fa, il solo sognarlo sembrava un’utopia... signori, tutto vero tutto reale: la Fanfulla 1874 è tornata! Difficile trasmettere le emozioni. Diamo voce alle protagoniste cominciando dalla capitana:Giorgia Perelli (Volteggio, Parallele, Corpolibero):"Che dire di Rimini... è stata la prima gara di questo campionato e sono soddisfatta di come è andata; abbiamo molto margine di miglioramento, abbiamo le carte in regola per poter credere di arrivare all'obiettivo della promozione in serie A! È stato emozionante gareggiare in un'atmosfera che mi ha ricordato molto la serie A e sono felice che le mie compagne abbiano dato il massimo nonostante i fastidiosi contrattempi... sono fiera di loro! C'è ancora qualche insicurezza negli esercizi ma niente che non possa essere sistemato, le potenzialità ci sono! Io stessa posso dare di più rispetto a quello che ho dato a Rimini... è stata la prima volta che abbiamo gareggiato di sera, abbiamo preso le misure e la prossima volta saremo ancora più preparate!"Lisa Uggeri (Trave):"È stata una bella ma soprattutto nuova esperienza, la gara in notturna, un palazzetto e attrezzi nuovi e vedere tante pettorine proprio come nella serie A.Ero un po' preoccupata per l'orario della gara ma per fortuna non mi sono accorta di come il tempo passasse velocemente e in generale non ho avuto problemi di sonno e stanchezza. Gli attrezzi, o meglio la trave non mi piaceva molto, ma vedere un campo gara e un palazzetto così grande e attrezzato, al contrario di quanto temevo, non mi ha intimidito. In generale penso che abbiamo fatto una buona partenza, perché sicuramente si poteva fare meglio a volteggio e corpo libero e senza quegli errori saremmo potute salire sul podio, ma comunque come prima tappa va più che bene. Per quanto riguarda la mia performance a trave sono rimasta molto contenta e vedendo gli altri punteggi ho preso consapevolezza di quanto fosse stata buona la mia prestazione. Ora devo pensare a riprendermi bene fisicamente, per la prossima gara mi impegnerò per essere più utile alla squadra, non soltanto alla trave."Benedetta Migliorati (Volteggio, Trave, Corpolibero):"Sono molto contenta della partecipazione a questo campionato di rilevante importanza, e credo che dovremmo essere tutti molto contenti del risultato ottenuto poiché nonostante gli errori e le imprecisioni siamo riuscite a ottenere un buon piazzamento, considerando che davanti a noi ci sono 2 squadre in discesa da A2 e la mitica Brixia.Per le prossime gare ho in progetto un nuovo corpolibero, questo ormai ha fatto la sua storia non mi stimola più, appena il mio piede migliorerà ripresenterò il doppio raccolto e mi piacerebbe spingermi verso acrobatiche più evolute per aumentare il valore di partenza cosi da essere più competitiva. Nonostante avessi ridotto il lavoro alla trave per preparare le gare di specialità, mi sono trovata a mio agio e tranquilla in gara, peccato per la serie interrotta, adesso sono pronta per riprendere quella dietro, e perché no, aggiungere dei salti artistici di più alto valore. Al volteggio mi sento estremamente sicura sul mio salto e sono pronta a inserire gli avvitamenti... sarà necessario fare qualche allenamento dove è presente un’attrezzatura più adatta perché la Ghisio non ha ancora una vera buca e faccio fatica a completare il percorso. Le parallele invece sono la mia sfida più grande, il mio desiderio è di riuscire a portare un buon esercizio, vorrei essere competitiva anche in questo attrezzo, per essere utile alla squadra ma anche per completarmi.Questa gara mi ha gasata, mi è piaciuta tantissimo, l’atmosfera, il contesto, l’organizzazione, mi sono sentita bene e orgogliosamente soddisfatta del risultato. Una citazione che ho trovato interessante durante gli studi di matematica offre uno spunto interessante: “una proporzione dice che la razionalità sta all'atleta come l'emozione sta alla gara. Per un eccellente risultato di gara sta all'allenatore scegliere tutto sulla base della ragione e non dell’emozione”. Alle mie compagne dico che siamo state discretamente brave e dobbiamo esserlo ancora di più con serietà e costante impegno. Dobbiamo essere razionali e avere il coraggio di ammettere le nostre difficoltà cosi che le altre compagne possano aiutarci. Siamo arrivate a pochi passi dalla prima. In considerazione dei nostri errori c'è mancato poco a fare i loro punti, quelli che ci separano sono sicuramente colmabili. La fanfulla c'è e alla grande!"Emanuela Petrean (Riserva):Comunque, stare in quel campo gara è una sensazione unica, anche quando ho provato sugli attrezzi, pur non avendo gareggiato, mi sentivo già in gara, spaventata ma carica, avevo voglia di fare qualsiasi cosa e soprattutto di far vedere che so fare qualcosa... anche se non ho gareggiato ho continuato a sostenere le mie compagne, a dare qualche piccolo consiglio, a gioire o a soffrire con loro. Certo è stata una delusione venire a Rimini e non gareggiare, ma questo non mi butta giù, anzi cercherò di migliorarmi, magari aggiungendo qualche difficoltà ai miei esercizi. L'atmosfera che c'era in quel palazzetto mi dava una sensazione quasi di incoscienza, come se non sapessi cosa fare anche se lo sapevo benissimo… una cosa che però lo ha reso indimenticabile è stato l'"in bocca al lupo” di Sophia Campana, una delle ginnaste che ammiro di più, per bellezza e bravura... una esperienza indimenticabile!!"Marta Uggeri (Volteggio, Parallele):"In generale direi bene... singolarmente un piccolo disastro. Nonostante ciò sono felice perché, essendo la prima prova, la 5° posizione non è male... si spera sempre di migliorare sia a livello di squadra ma soprattutto a livello individuale, nel mio caso. Devo dire che la MIA squadra mi ha sostenuto moltissimo nel momento del bisogno ( quando sono caduta ) e non solo verso di me ma verso tutte le altre mie compagne nonché compagne di questa avventura magnifica che sarà ricca di emozioni fortissime. A livello personale gareggiare in un palazzetto del genere, contrariamente a quello che pensavo, non mi ha suscitato molta ansia forse perché vedendo molta più gente, rispetto al "semplice" campionato di B1 degli anni precedenti, mi sono un po' tranquillizzata. Il mio obiettivo per la prossima tappa ( 4-5 marzo ANCONA ) sarà di sicuro aumentare sia la difficoltà sia l' esecuzione del mio esercizio in parallela aggiungendo quindi quegli elementi che ho iniziato a provare quest'estate; un altro obiettivo sarà cercare di "riprendermi" il mio posto in trave magari perfezionando arrivi e aggiungendo l'uscita, spero anche di riuscire a mantenere il posto a volteggio cercando di gestire l'ansia da gara. L'obbiettivo più grande sarà piazzarsi sempre nelle prime 4 per le prossime tre tappe (Ancona, Roma, Torino) così da garantirci il passaggio in serie A2 che coltiviamo da molto tempo e quest'anno abbiamo le "carte in regola " per farlo."Arianna Bellan (Parallele):"La gara "notturna" è stata un'esperienza nuova e sicuramente bellissima. L'adrenalina della gara mi ha tenuta sveglia e ben attiva fino alla fine. Rimane in me la delusione di non aver potuto dimostrare tutto quello che sapevo fare, anche perché venerdì ero pronta, in grande forma fisica e desiderosa di contribuire di più al risultato di squadra. Per la prossima gara punterò a fare almeno 3 attrezzi e a migliorare la prestazione alle parallele, che è stata comunque buona. Io ho dato il massimo, come penso anche le mie compagne.Ho cercato di essere precisa nei movimenti, anche se alcuni erano nuovi ed è stato più difficile. Ho provato una grande sensazione di gioia, prima, durante e anche dopo la gara, quando tutti i miei amici erano rimasti svegli per avere notizie."Alessia (Trave, Corpolibero):"È stata un' esperienza nuova e bella perchè gareggiare in un palazzetto dove gareggia la serie A non è da tutti. Sono soddisfatta della trave anche se devo aggiungere qualche elemento. Mi dispiace tanto invece per come è andato il corpo libero perché è il mio attrezzo preferito e difficilmente lo sbaglio. Ci tenevo a fare anche le parallele... Queste tre settimane mi allenerò meglio che posso per guadagnarmi anche quell'attrezzo.Il mio sogno (nostro) è quello di andare in serie A. Sarebbe molto bello gareggiare con atlete di gran livello."Commento tecnico del dt Stefano Barbareschi:Dopo anni di lontananza dal circuito, riassaporare l’atmosfera di queste gare mi ha fatto molto piacere, mettere i pettorali alle atlete mi ha ricordato le precedenti esperienze e un pizzico di nostalgia ha attraversato i miei pensieri. Quando abbiamo intrapreso questa nuova avventura con la Fanfulla 1874 abbiamo iniziato a gattonare, piano piano a camminare e poi a correre, adesso siamo straordinariamente qui con l’energia trascinante delle matricole, con la consapevolezza di essere già da riferimento per molti. Non c’è assolutamente ansia da prestazione, qualsiasi risultato viene vissuto serenamente e festeggiato alla grande, i tecnici e le atlete sanno valutare il proprio valore e ne comprendono i limiti. 21 punti dopo la prima prova sono grasso che cola, ottimo quinto posto che da un lato ci consente di affrontare con fiducia le prossime tappe, allontanandoci dalla retrocessione e nel contempo ci vede pienamente in corsa per la promozione in A2. Preoccupati per la gara in notturna, siamo stati bravi tutti a gestire le forze e ritrovarci alle 23 lucidi e presenti. L’alimentazione consigliata dal Dott. Avaldi ha sostenuto le fanfulline, che dalle 13 alle 23 non hanno potuto fare un pasto normale, quindi frutta, gel, barrette, miele, bacche e acqua…. a intervalli regolari. Abbiamo organizzato la trasferta nei minimi dettagli... che cura che passione, brave ragazze!!Da lunedì si riparte nella nostra bella palestra a preparare la prossima trasferta del 4 Marzo, la testa è già li. Ancona, stiamo arrivando! Leggi tutto Condividi
+Copia link
Trofeo Fanfulla 2016: ci siamo! Trofeo Fanfulla 2016: ci siamo! 22 gennaio 2016 - Ambra Ferranti Tutto è pronto per la 1° prova della nuova edizione del Trofeo Fanfulla!!Domenica 24 gennaio appuntamento alle ore 9.15 nella rinnovata Palestra Ghisio: le diverse categorie si alterneranno in pedana fino alle 18, dando il via alla competizione di ginnastica generale più attesa del lodigiano.Anzi, quest'anno per la prima volta gareggeranno anche le ragazze della Ritmica. Le società esterne saranno Gruppo Ginnico Casale, Suria Gym, Alveare e Virtus et Labor Melegnano per un totale di 190 atlete e atleti, dai 6 anni in su. Le ginnaste della femminile gareggeranno ai 4 attrezzi – trave, trampolino, volteggio e corpo libero, mentre la maschile presenta le parallele pari al posto della trave. Come ogni anno, in occasione della seconda prova, il Trofeo verrà assegnato ai ginnasti che, nella loro categoria, totalizzeranno il punteggio più alto sommando le due prove.In gara 8 categorie, suddivise per fasce d’età:JUNIOR (11-13 anni) / SENIOR (dai 14 anni): h 09.15 inizio garaRITMICA h 11.15 inizio garaGIOVANISSIME/I (6-7 anni) e MASCHI: 11.45 inizio garaALLIEVE/I (8-10 anni): h 14.30 inizio garaL'ordine di lavoro e gli orari di convocazione dettagliati sono scaricabili a questo link.Nel corso della giornata sarà attivo un piccolo punto ristoro e si potranno acquistare magliette, pantaloncini, felpe, body e scarpette targati Fanfulla.L’evento è gratuito e aperto a tutti fino a esaurimento posti (purtroppo le tribune della Ghisio hanno capienza limitata).Vedi la pagina dell’evento Leggi tutto Condividi
+Copia link
Scherma: podio al Gran Premio Giovanissimi! Scherma: podio al Gran Premio Giovanissimi! 11 gennaio 2016 - Ambra Ferranti Martedì 5 gennaio a Sumirago (VA) c'è stata la seconda prova del Gran Premio Giovanissimi di scherma.In gara le fanfulline Sara Susetti e Artemisia Pettorossi, rispettivamente spada e fioretto cat. Giovanissime, (11 anni).La giornata è iniziata con la gara di Sara che è arrivata alla seconda eliminazione diretta perdendo per 8-9 con l'atleta che poi avrebbe vinto la gara, ma dopo essere andata sotto fino al 6-3, e andando al pareggio 8-8 a tempo scaduto. Il minuto supplementare ha sancito la priorità alla nostra Sara che tuttavia, incalzata, ha subìto la stoccata della sconfitta. Pur bruciando, vale comunque molto. Chiude 14esima, facendo ben sperare per le prossime prove.Alle 15.00 è cominciata la gara di Artemisia Pettorossi. Dodici concorrenti presenti, tutte le migliori della Lombardia, nessuna appartenente al ranking basso.Girone un po' sottotono, 3 sconfitte e 1 vittoria. L'accesso alla diretta è stato facile, Artemisia vince 10-4, passando il turno nelle prime otto e, anche qui con priorità a favore a tempo scaduto, riesce a piazzare la stoccata della vittoria con gelida precisione. In semifinale lo scontro è stato con una brianzola che, per non meno di sei stoccate, è rimasto alla pari, poi però la benzina ha iniziato a scarseggiare e abbiamo ceduto la finale all'avversaria. Terzo posto, comunque, per la fanfullina che si conferma una delle più forti della Lombardia!Entrambe le nostre ragazze hanno conquistato il diritto di accesso alla fase nazionale di Riccione in programma a maggio, mentre ad aprile abbiamo un'altra prova a Brescia per cercare di salire nuovamente sul podio con entrambe. Forza ragazze!! Leggi tutto Condividi
+Copia link

Privacy

Valida dal: 20 maggio 2018

 

INFORMATIVA RESA AI SENSI DEGLI ARTT. 13-14 DEL GDPR (GENERAL DATA PROTECTION REGULATION) 679/2016

 

 

Gentili Associato e non associato, il trattamento dei dati personali sarà improntato come da normativa indicata sui principi di CORRETTEZZA, LICEITÀ, TRASPARENZA e di TUTELA DELLA SUA RISERVATEZZA E DEI SUOI DIRITTI. Ai sensi dell’articolo 13 del GDPR 679/2016, pertanto, Le forniamo le seguenti informazioni:

 

I dati personali rilasciati al momento dell’iscrizione (nome, cognome, indirizzo email, indirizzo di residenza, luogo e data di nascita e Codice Fiscale) saranno oggetto:

 

·         in relazione ad obblighi legali, fiscali, assicurativi e statutari:

 

-       di trattamento relativo alle finalità istituzionali esercitate dell’associazione

 

-       di trattamento finalizzato a rendere possibile la vita associativa nell’Associazione che, tra l’altro, può comportare la diffusione dei dati personali nei comunicati stampa e negli articoli periodicamente pubblicati e diffusi anche online

 

-       di trattamento finalizzato agli obblighi amministrativi, fiscali e contabili dell’associazione stessa (ivi compresa l’emissione di ricevute, la produzione di certificazioni telematiche, la tenuta del libro degli associati, etc.)

 

-       di trattamento relativo alla condivisione dei dati con gli Enti sportivi a cui l’associazione è affiliata ed agli altri enti e aziende con cui l’Associazione entra in contatto per fini istituzionali, assicurativi e per lo svolgimento o la partecipazione a manifestazioni, competizioni ed altre attività istituzionali.

 

·         In relazione a necessità di profilazione e di comunicazione delle attività dell’Associazione:

 

-       di trattamento connesso alla necessità di comprendere, per il raggiungimento delle comuni finalità istituzionali statutarie, quali siano le attività più idonee per gli associati/tesserati/utenti/clienti

 

-       di trattamento connesso alla necessità di proporre le attività più idonee agli associati/tesserati/utenti/clienti

 

-       di trattamento connesso alla necessità di informare gli associati circa le attività dell’Associazione mediante Newsletter

 

(I dati raccolti potranno essere comunicati, allo studio Minoja-Carabelli consulente fiscale dell’associazione, per adempiere agli obblighi fiscali e ai collaboratori interni dell’Associazione per fini organizzativi.)

 

Si informa che, tenuto conto delle finalità del trattamento come sopra illustrate, il conferimento dei dati è obbligatorio ed il loro mancato, parziale o inesatto conferimento potrà avere, come conseguenza, l’impossibilità di svolgere l’attività dell’Associazione e di assolvere agli adempimenti previsti dallo statuto stesso.

 

Ove il soggetto che conferisce i dati abbia un'età inferiore ai 18 anni, tale trattamento è lecito soltanto se e nella misura in cui, tale consenso è prestato o autorizzato dal titolare della responsabilità genitoriale per il quale sono acquisiti i dati identificativi sopra citati.

Il trattamento sarà effettuato dal personale incaricato dall’associazione mediante strumenti manuali e/o informatici e telematici con logiche di organizzazione ed elaborazione strettamente correlate alle finalità stesse e comunque in modo da garantire la SICUREZZA, L’INTEGRITÀ e la RISERVATEZZA dei dati stessi nel rispetto delle misure organizzative, fisiche e logiche previste dalle disposizioni vigenti.

Si informa che i dati dell’associato e/o del tutore legale e le informazioni relative alle loro attività sono comunicati, con idonee procedure, a fornitori di servizi software (TeamArtist) anche operanti al di fuori del territorio nazionale (anche extra UE).

I dati personali vengono conservati per tutta la durata del rapporto di associazione e/o mandato e, nel caso di revoca e/o altro tipo di cessazione del rapporto, nei termini prescrizionali indicati nell’art. 2220 del Codice Civile.

 

Infine fornendo il consenso alla presente informativa sulla privacy:

 

                              

 

 

Lei potrà, in qualsiasi momento, esercitare i diritti:

- di accesso ai dati personali;

- di ottenere la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che lo riguardano nei casi in cui ciò non confligga con altre disposizioni di legge;

- di opporsi al trattamento;

- di opporti alla portabilità dei dati;

- di revocare il consenso, ove previsto nei casi in cui ciò non confligga con altre disposizioni di legge: la revoca del consenso non pregiudica la liceità del trattamento basata sul consenso conferito prima della revoca;

- di proporre reclamo all'autorità di controllo (Garante Privacy).

L’esercizio dei suoi diritti potrà avvenire attraverso l’invio di una richiesta mediante email all’indirizzo PEC: gin.fanfull@pec.it

Il Titolare del trattamento dati è l’Associazione Fanfulla 1874 – Asd Ginnastica e Scherma                                                   con sede legale in Lodi - (LO) - 26900, Piazzale degli Sport snc. Il Responsabile del Trattamento, cui è possibile rivolgersi per esercitare i diritti di cui all'Art. 12 e/o per eventuali chiarimenti in materia di tutela dati personali, è raggiungibile all’indirizzo PEC: gin.fanfulla@pec.it

 

IL TITOLARE

L'Associazione Fanfulla 1874 – Asd Ginnastica e Scherma